Come vorrei sentirmi come ospite

Ho partecipato come ospite a una riunione di un “club”. Il relatore della serata era un membro MISO, un architetto e designer che stimo molto, e ho quindi accettato volentieri il suo invito. Al mio ingresso nella riunione su Zoom ho subito riconosciuto altri membri BNI, che mi hanno accolto e fatto sentire benvenuta, e c’erano altre persone che non conoscevo… e non ho avuto il piacere di conoscere. L’inizio della riunione è stato scandito dai loro rituali di presentazione dell’organizzazione, poi la serata è proseguita con la relazione dell’architetto e si è conclusa con un bel momento di condivisione, con commenti, domande e curiosità.
E torno all’intento con cui Ivan Misner ha creato BNI. Quello che ci contraddistingue è il modo in cui viviamo il Core Value “Coltivare Relazioni”: il motivo per cui vogliamo coinvolgere imprenditori e professionisti in una dinamica collaborativa e il modo inclusivo in cui accogliamo i nostri ospiti. 
Quando identifichiamo un imprenditore, un professionista, ma anche un commerciante o un artigiano che vorremmo aiutare a crescere, lo invitiamo, gli mandiamo l’indirizzo o, in questo periodo, il link di accesso a Zoom, condividiamo le informazioni principali con i compagni di Capitolo in modo che al suo arrivo tutti lo aspettano: sanno chi è, di cosa si occupa, chi l’ha invitato (anche se spesso lo sponsor arriva dopo!) e lo coinvolgono nell’open networking. Gli si spiega prima come si svolge la riunione, che avrà modo di conoscere tutti e sarà a sua volta chiamato a presentarsi brevemente. È proprio inclusiva, la struttura dei nostri incontri: gli ospiti hanno l’opportunità di sentire le presentazioni di tutti i membri e degli altri ospiti convenuti, verso la conclusione si chiede un feedback e si dedica loro un momento di ascolto, nell’orientamento o nell’open networking successivo. Poi, nel corso della stessa giornata, li si ringrazia con una telefonata e si continua a includerli condividendo il verbale della riunione, i dati dei presenti, a volte anche le slide del relatore. E infine, i Responsabili Ospiti li chiamano entro un paio di giorni per approfondire la conoscenza e rispondere a eventuali domande e curiosità, con il nostro mantra: come posso aiutarti?
L’obiettivo è accrescere il nostro network con relazioni di valore, e settimana dopo settimana fare in modo che per l’ospite l’incontro con il nostro spicchietto di mondo sia piacevole e proficuo al di là delle sue aspettative! 
Già lo so, cosa stai pensando: “noi facciamo così perché vorremmo che prendesse in considerazione l’idea di iscriversi al nostro Capitolo, mentre al club di turno questo magari non interessa”. In BNI invitiamo ospiti perché vogliamo cambiare il modo in cui il mondo fa affari. Tutti noi pensiamo che collaborare sia meglio che competere, e più persone la pensano come noi più sarà facile diffondere questa modalità collaborativa, sostenibile e piacevole. Poi, qualcuno si iscriverà e qualcuno no, qualcuno rimarrà legato al Capitolo frequentando occasionalmente gli eventi conviviali, qualcun altro diventerà cliente dei membri senza mai iscriversi, qualcuno porterà ospiti che a loro volta potranno iscriversi oppure no… e così via. 
Quando sono ospite, qualsiasi sia l’ambiente, mi piace sentirmi accolta e coinvolta, vorrei sentire che la mia presenza può fare una seppur piccola differenza. Ma è solo il mio punto di vista, mi piacerebbe avere il tuo: come ti piace sentirti quando vai ospite a qualche evento? 
Il nostro scopo è innescare l’effetto farfalla e attirare sempre più persone che, entrando in risonanza con noi, vogliono cambiare il modo di fare business nel mondo. 
Vuoi condividere una tua storia di successo? Scrivici a milanosudovest@bni-italia.it e saremo felici di pubblicarla!